Chiesa Madre " I Contenuti "

La facciata e la gradinata della chiesa furono eseguite nel 1930,le due nicchie ai lati dell'ingresso principale dovevano contenere le statue di San Paolo e San Pietro, ma rimaste vuote perchè le statue non furono più acquistate per mancanza di fondi.In legno di castagno, sono le tre porte di accesso alla chiesa, le quali immettono nelle tre navate interne.

_A destra di chi entrava: si trovava un Cappellone vuoto. Poi l'altare dedicato a S. Giuseppe (1925). L' altare dedicato a S. Francesco dipinto su tela (1905).L'altare del Purgatorio, contenente in legno un Crocifisso, una Madonna e al di sotto,molte persone rappresentanti le anime del Purgatorio, avvolte in lingue di fuoco e che implorano la liberazione. Ai due lati, due piccole nicchie con dentro la statua di S. Pasquale e S. Gerardo. Ai piedi dell' altare vi era un'altra nicchia che custodiva la maschera di S.Filomena.Prima della Crociera si elevava l' altare dedicato a S.Antonio di Padova, con antistante una balaustra in ferro. Nella Crociera, sempre a destra di entrava, si elevava l'altare della Madonna della Grazia, raffigurata su di un grosso quadro di tela di età remota (1798). Oltre la crociera, in fondo alla prima navata, si trovava un Cappellone, dedicato al Patrono S. Nicola di Bari, chiuso anche esso da una balaustra di ferro (1897).

A sinistra di chi entra: si trova il “battistero” o fonte battesimale chiuso da un cancello in ferro con una altezza di oltre tre metri, un piedistallo in marmo sostiene la concava vasca circolare ed una piramide in legno con rivestimento in stoffa, la copre. Nel vuoto tra le prime due colonne si eleva l’altare di Maria SS.del Carmine,dipinta su tela (1902),segue un altro altare dedicato alla Madonna del Buon Consiglio, ritratta su un piccolo quadro di carta con cornice di legno (1902), seguendo, chiuso da una ringhiera di ferro, si vede l’altare dell’Immacolata Concezione con una statua di oltre un metro, racchiusa in una nicchia. Nella parete della navata laterale sinistra vi è l’altare dedicato da prima a S.Alfonso M.dei Liguori che su tela si presenta in atto di adorazione davanti al SS.Sacramento, poi dopo un restauro venne posta una nicchia dove vi fu depositata la statua del Cuore di Gesù.L’altare situato nella crociera, sempre a sinistra, è dedicato alla Madonna di Montevergine, domina un grosso quadro raffigurante la vergine, circondata da una cornice dorata(1900). In “Cornu Aepistolae”, di fianco, si vede un campanello ed una fonte di marmo per l’acqua benedetta. Nel cappellone, in fondo alla navata presenta l’altare della Madonna del Rosario e la statua in legno rivestita di cera, flessibile in tutti i suoi arti, davanti al cappellone un ringhiera di ferro che delimita il luogo dove si conserva il SS.Sacramento.

Nel fondo della crociera centrale troviamo maestoso l’Altare Maggiore chiuso da una magnifica balaustra in marmo (1905), un cancello in ottone con l’effige del protettore, chiude l’ingresso.

Il “Cornu Evangeli”è posta una colonna di marmo bianco dell’altezza di due metri per il “Cero Pasquale”, dietro l’altare centrale viene il coro in legno di noce con 13 posti in tutta la lunghezza a forma circolare e, in alto si può ammirare uno dei capolavori di Palma il giovane: il Redentore con la croce ( Attualmente la tela si trova nel Museo di S.Francesco a Folloni in Montella ).

Oltre L'altare maggiore troviamo la secrestia, nella quale sono custoditi gli oggetti sacri.

 

Sulla parte alta, a destra si trova la tela raffigurante S. Nicola

 

e a sinistra una tela di ignoto autore del 1700 raffigurante la Vergine

( Quadri di inestimabile valore, destituiti in seguito al sisma del 1980 ).

 

Il soffitto della navata centrale, a forma di volta, porta dei dipinti ( cinque quadri rettangolari ) di A.Barchiesi,

 

il primo rappresenta l’Annunciazione di Maria, il secondo la visita a S.Elisabetta, 

 

il terzo la nascita di Gesù,

 

il quarto la fuga in Egitto,

ed il quinto l’Immacolata Concezione.

Al centro della volta, prima dell’ingresso nella crociera due grossi Angeli di stucco sostengono lo stemma vescovile di S.Nicola di Bari , anche il soffitto della cupola porta disegnato il santo e tutto intorno otto angeli.

 

 

Ai lati dei capitelli delle quattro colonne che sorreggono la cupola ci sono disegnati gli Evangelisti ,

 

la “Volta” sovrastante l’altare maggiore presenta diversi quadri, quali: l’Ultima Cena, Gesù al pozzo con la Samaritana e L’apparizione di Gesù a S.Maria Alacoc.